martedì 28 giugno 2011

L’erba

Voglio fare il giardiniere per un re

Voglio un mondo migliore, senza re e con me dittatore

Voglio che il frutto dei miei sforzi sia su un ramo a portata della mia mano. E non della mano di qualcun altro

Voglio che le zanzariere tengano lontane anche le scocciature

Voglio meravigliarmi con gli occhi e imparare dai trichechi come si applaude per poter esprimere la meraviglia anche con le mani

Voglio avere la forza di Hulk per piegare tutti i pali che si trovano in strada così tutti ballerebbero il Limbo invece di camminare

Voglio che tutti i pacchetti di fazzoletti venduti dai marocchini agli incroci siano gratis

Voglio smettere di pensare sempre al sesso

Voglio che smettano di girarmi senza che producano nemmeno l’energia necessaria per muovermi con la macchina fino in libreria

Voglio poter correre senza dovermi ricordare che davanti ho la panza e dietro una spanker innamorata del mio culo moscio

Voglio diventare la tata della famiglia Agnelli e insegnare agli infanti come smettere di ammosciare le lettere

Voglio smettere di ascoltare la gente che si lamenta di quello che devo ancora scrivere

Voglio giocare a fare il dottore. Magari avendoci pure la laurea

Voglio installare dei filtri in ogni orifizio del mio corpo così da creare una versione godibile di 2Girls1Cup

Voglio davvero smettere di pensare sempre al sesso

Voglio riuscire a scrivere qualcosa che possa piacere al me di molti anni fra.

Voglio distrarmi senza pensare all’orologio e a quelle lancette fatte di voi

Voglio realizzare tutto questo e poi voglio alzarmi.

 

E si, mi sa che inizio da qui.

 

Music on air: Chemical Brothers - The sunshine underground

2 commenti:

Elizabeth ha detto...

volere è umpó potere, no?
no.

Nubetossica ha detto...

Molto po' ;)

Altri Post

Related Posts with Thumbnails