sabato 1 maggio 2010

Primo Maggio clonato

Batuffolo di polvere

Salve a tutti!

Ultimamente (ormai sta diventando un marchio di fabbrica) ho latitato un po’. E siccome voglio tenere contenti tutti allora scrivo parecchio per quelle persone che provano un certo senso di affetto.

Come ogni Primo Maggio che il Calendario porta in Terra, i miei sono partiti per l’ennesima celebrazione del loro Viaggio di Nozze, viaggio che in origine non c’è stato, ma loro hanno avuto la bella idea di fottersene e andare di compensazione. Quest’anno sono Malta, invitati dalle sagaci offerte della RyanAir che sembrano messe lì apposta per richiamare l’attenzione di mia madre. Sono certo che se la Ryan organizzasse voli per la giungla infestata dai cannibali a 0.01 centesimi mia madre starebbe già comunicando a mio padre di tatuarsi verdure sul petto. E quindi pure il sottoscritto e suo fratello vanno di conseguenza in ferie, le quali sono anche meglio di quelle da definizione. Premetto una cosa: già normalmente casa mia è qualcosa a mezza via tra un porto di mare e un albergo a ore. Tutti e quattro apriamo la porta di ingresso a orari completamente diversi e la casa è davvero silenziosa solo dalle 3 alle 5 di mattina. Inoltre la nostra dispensa e i nostri divaniletto hanno il potenziale per poter ospitare due famiglie. Oltre la nostra, ovviamente.

E allora via al nostro relax, che non consiste nel non fare una beneamata ceppa per la casa, come lavare i piatti, stendere la lavatrice* o cucinare. Il vero relax è farlo a orari scelti dalla necessità e dall’urgenza. E accendere le luci del corridoio alle due di notte per evitare gravi danni al mobilio.

Siamo stati entrambi educati fin da piccoli a essere degli ottimi casalinghi secondo il principio per cui le ragazze di mo non sanno fare più un cazzo enunciato da mia madre quando il sottoscritto aveva più o meno dieci anni. All’epoca non capivo. Cosa fossero le ragazze, ovviamente. Poi crescendo l’ho capito ed eccomi a essere l’unico idiota che in vacanza sa cucinare, lavare le robe sporche e i pavimenti. E a vedere gli altri spaparanzarsi al sole illuminati dall’ignoranza casalinghifera. Capite perché il vero relax lo provo quando sono solo in casa?

Casa mia, appunto… ecco i panni nella lavatrice lì da tre giorni già pronti per essere lavati un’altra volta, la pila di piatti lontana dalla lavastoviglie che verrà lavata a mano** e i pasti cucinati in base al criterio di arrivare ad una forma fisica decente e non a orari prefissati dalle convenzioni. Penso che in questa settimana avrò finalmente l’occasione di dimagrire come dico io e di rivedere quello straordinario fenomeno fisico che si ripete in ogni casa abbandonata temporaneamente da entità multicellulari chiamati “genitori”: l’Entropia Accelerata. L’aereo non era neppure decollato che batuffoli di polvere uscivano gaudenti da sotto i letti (e chissà altro da dove) inneggiando alla libertà. Li trovo simpatici e penso che se vorranno potranno stare qui fino a giovedì, nonostante stamattina mi sia svegliato a causa di sette starnuti di fila. Dopotutto questa è una settimana di vacanza e mi sembra da egoisti farla godere solo al sottoscritto, no?

 

*E’ un baresismo e l’ho scoperto solo recentemente grazie alla capacità di  Twitter di mettermi in contatto con persone di tutto il mondo. Come gli italiani.

**Io queste nuove tecnologie non le capisco. E in ogni caso lavare i piatti a mano mi piace.

 

Music on air: Dj Ross – Floating in love

3 commenti:

SaD JoKer ha detto...

..ora so che il 1mo maggio avevi davvero da fare e che per questo non sei venuto in ufficio come promesso! ;D Yeah!

Nubetossica ha detto...

In questi giorni ho abbandonato volutamente il telefonino in auto e senza saperlo il mio telefono di casa non riceve telefonate! :D Comunque sabato ho fatto il bidone (involontario) a diverse persone: te, Sabatina e Ire! Il motivo è sempre quello da centinaia di migliaia di anni... istinto di riproduzione! :D

Mi farò perdonare! ;)

SaD JoKer ha detto...

Copulato? XD

Altri Post

Related Posts with Thumbnails