domenica 16 dicembre 2007

Nevica, governo ladro


Bari non è pronta a novità di nessun genere e se già quando piove il barese medio ci pensa due volte prima di immergersi in quel letamaio che diventano le strade della sua città, figuriamoci quante volte pensa e ripensa nel caso in cui nevichi! Sempre due, dato che qui chi ha frequentato qualcosa dopo la terza media è già andato via.

Il Barese Medio è un essere che affolla le strade della città in cui vivo in numero impressionante. E non solo quelle frequentate dalle puttane. Tutte, indiscriminatamente. Se c'è il sole lo vedi con la sua bella canottiera pascolare come una vacca a bordo della sua auto, pardon della sua "macchina" con il braccio grassoccio penzolante dal finestrino. Se piove la differenza sta nel braccio perché fuori dal finestrino non c'è. Di solito queste due situazioni sono le uniche possibili qui a Bari, ma a volte capita, come in questi giorni, che nevichi. E questo manda in panico il Barese Medio: "Come mi devo vestire mo?!?". La risposta è semplice e si trova proprio nell'armadio: un'altra canottiera.

La città in cui vivo non è adatta a nient'altro che alla siccità più estrema e anche se mi duole farlo, colgo l'occasione per ringraziare la propaganda del regime fascista: se non fosse stato per lui la doccia me la potrei permettere raramente. Bari non è fatta la pioggia perché basta che qualcuno pisci fuori dal wc per allagare i quattro isolati circostanti. Il fenomeno dell'acqua planning qui non è solo qualcosa che si legge su quei libri della scuola guida che fra l'altro sono del tutto fuori dalla realtà: vorrei sapere chi si è messo a fare i soliti conti ad un incrocio e a rispettare le precedenze come da istruzioni del codice... Di solito passa chi occupa per primo il centro dell'incrocio e via così, "vai piano non andare oltre i cento 'ché là sta la scuola e la macchina mia". I baresi non sanno guidare se non su di una strada di campagna, di quelle dritte e deserte che spesso si vedono nei film estivi. Sarà una cosa del nostro dna, ma la conurbazione è ancora un fenomeno da digerire da queste parti. Non trovare traffico in Centro è pura utopia e hai voglia a vedere i vari assessori al traffico che sbattono la testa durante le feste: niente. Ma dopotutto sono baresi anche loro, ma non se lo ricordano perché di soldi in tasca il Comune gliene dà parecchi, altrimenti capirebbero che anche se i parcheggi costano solo un euro al giorno "che io cinque minuti devo stare!" e poi per mezz'ora (e cinque euro di benzina spesi) sei ancora lì che avvisti avvoltoi al volante che si precipitano sulla loro preda e poi vedi qualcosa di squisitamente caratteristico di queste parti: il parcheggio alla barese. Con neve, pioggia o sole estivo non c'è niente da fare: il barese medio ha fretta e quindi non si aspetta che il parcheggio sia terminato, anzi, rendi ancora più soddisfacente lo scendere dalla macchina. Mentre si parcheggia in uno spazio di pochi centimetri più lungo della propria auto si assisterà al sorpasso di almeno quattro automobili e non importa che tu sia conosciuto come Snake tra i tuoi amici per la tua abilità nel rendere la tua auto snodabile perché una bestemmia di vario tipo te la beccherai comunque da chi si infila in quello spazio ristretto che lasci tra il muso della macchina e l'altra fila di macchine parcheggiate. C'è poco da fare, le strade di Bari sono una scuola di vita e sarebbero la vera soluzione all'effetto serra e all'obesità.

Se solo il barese medio sapesse pensare più di due volte a qualunque cosa, ovviamente.

Music on air: Lady B - The Real Lady B

2 commenti:

Teeeo ha detto...

C'è anche da aggiungere l'assoluta certezza che il barese medio ha di essere il signore e padrone della strada...che sia pedone o automobilista questo non importa, la strada è sua e può comportarsi a piacimento e tutti gli altri devono adeguarsi al suo volere e se succede qualcosa è ovviamente colpa degli altri...per cui mi chiedo, quand'è che gli scienziate inventeranno il teletrasporto?

Ten ha detto...

Amen, fratello lungo, amen! Purtroppo è dai tempi de "La mosca" che le ricerche sul teletrasporto sono bloccate...chissà perché!

Altri Post

Related Posts with Thumbnails